Per un’appassionata make up, essere aggiornata sulle ultima uscite è fondamentale.

Ma da makeup artist e appassionata ti svelo un segreto.

Non tutto ciò che il mercato propone ti serve.

Il primo consiglio, banale ma indubbiamente più importante, è principalmente uno:

COMPRA SOLO QUELLO CHE USERAI.

Potrebbe non sembrare neanche un consiglio, ma il marketing lavora con l’obiettivo di far nascere costantemente nuovi bisogni e necessità. E  ormai ce ne siamo accorti tutti.

Ma la verità è questa: solo se si è truccatori di professione ha senso dargli ascolto… e neanche sempre.

Ogni giorno nuovi brand propongono valanghe di prodotti cosmetici dal pack delizioso, dal profumo sublime, dal colore che…

“Cavolo, questo non ce l’ho!”

…e persino il nome di un ombretto può essere di motivazione all’acquisto di un’intera palette.

Ma, la verità (parte 2), è che: se fin ora sei sopravvissuta senza quell’ombretto glicine con riflesso oro e micro glitter rosa… magari averlo non è poi così fondamentale.

E se oltretutto poi scoprissi che neanche ti dona?

Qui, a venire in nostro aiuto oltre all’Armocromia, spesso conta anche il gusto personale ed il buon senso.

Sicuramente ognuno fa e deve fare ciò che preferisce con i propri soldini, ma accaparrarsi tale ombretto, se poi non lo si userà non ha molto senso.

Andrà a finire, quasi sicuramente, che si andrà in cerca di un altro ombretto identico, ma più pigmentato, più chiaro o più scuro.

Tra i soldi buttati della mia collezione, uno degli esempi è quest’ombretto mono di Urban Decay in Intergalactic.

intergalactic-urban-decay

Bellissimo vero? Quasi mai usato.

Perchè di un colore che non uso praticamente mai e che mi dona solo combinato ad altri.

In più perchè abbia buona durata, devo necessariamente applicare un primer occhi e non mi va giù questa costrizione.

😭

Sapete come si risolve tutto ciò? Conoscendo meglio se’ stessi.

Se sai di non avere tempo, voglia o capacità (senza critiche a nessuno) di usare il suddetto ombretto glicine che l’influencer di turno ti fa venire voglia di avere, semplicemente…

salta.

Ho imparato a mie spese – ed è proprio il caso di dirlo – che non tutto ciò che ho nella make up collection ha senso di esserci.

Molte cose possono entrare a far parte del progetto smaltimento o Project Pan, come vi racconto in questo articolo, altre nel cestino ahimè.

Ne sono prova i milioni di video decluttering in rete.