La Hoola di Benefit, è nel mondo del makeup tra le terre viso più famose.

Sicuramente rientra tra i best seller del brand, tanto che Benefit la propone spesso in cofanetti vari e palette anche limited edition.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tra le ultime le due Cheekleaders in Bronze Squad e Pink Squad, in cui la Hoola è presente in entrambe.
Di queste palette ho acquistato la Bronze Squad, della quale cliccando qui trovate la review.
🖤

Della HOOLA è stata ampliata la gamma colori, ad oggi disponibile in 4 referenze:

Hoola Lite per pelli chiare

Hoola Original per pelle da chiara a media

Hoola Caramel
per quelle più ambrate

Hoola Toasted per le più scure.

Qui vediamo il confronto swatch dell’originale con la Caramel, con la Bahama Mama di The Balm e il Butter Bronzer di Physician Formula.

swatch-top-bestseller-bronzer-bahama-mama-hoola-hoola-caramel-butter-bronzer-physician-formula-benefit-the-balm

swatch-confronto-top-bestseller-bronzer-bahama-mama-hoola-hoola-caramel-butter-bronzer-physician-formula-benefit-the-balm

Quattro diversi bestseller a confronto, tutti di ottima qualità. Compariamoli:

Il più morbido in formulazione tra tutti è indubbiamente il Butter Bronzer di Physician Formula (com’è giusto che sia visto il nome). Il mio nella referenza “Bronzer“. Nonostante il più scuro in gamma Physician, tra questi è il più chiaro.

Il meno morbido al tatto è Bahama Mama, più freddo anche di tono e quindi ottimo per fare contouring.

Tra la Hoola original e la Hoola Caramel vediamo sostanzialmente la differenza colore. La Hoola Caramel ha un sottotono più dorato e caldo, ma è anche più scura.

Vediamo comunque della nostra protagonista, la Hoola Original qualche caratteristica e considerazione.

hoola-benefit-recensione-pack

Nel pack sono presenti i classici specchietto e pennellino mini con manico azzurro, comodissimi per permetterci di portarla in borsetta o in un kit.

La Hoola è una terra sottile ed opaca, leggermente polverosa quando la si preleva ma niente di eccessivo.

Consiglio un pennello a setole dense – e non un duo fibre che generalmente preferisco – perchè ne prelevereste troppo poca e fareste svolazzare molta. In questo modo invece, se ne applica la giusta quantità ed è comoda da sfumare.

E’ ottima sia per riscaldare l’incarnato usata come bronzer, che per creare un leggero contouring (qui i segreti).

Come abbiamo visto nel confronto swatch non è fredda e tra le quattro è una delle più indicate con la Bahama Mama (qui la review).

Di un marrone medio, neutro caldo, contiene pigmento rosso non troppo prepotente, che all’applicazione simula naturalmente una pelle abbronzata.

E’ stratificabile, pigmentata e mi piace applicarne poca alla volta anche per non rischiare macchie. Cosa comunque quasi impossibile da ottenere pure impegnandosi a sbagliare.

Il risultato sul viso è molto gradevole, poichè ricrea naturalmente un effetto baciata dal sole.

La durata è buona, non sparisce nel nulla e con i giusti accorgimenti dura tranquillamente fino a sera, nonostante non sia ne’ sweat ne’ waterproof.

Se siete molto chiare potreste optare per la Hoola Lite o utilizzare l’originale, dosandola un po’ alla volta.

Se invece siete molto scure, per voi è perfetta la Toasted. 🌞

Inci Hoola Original:

Prezzo: 19 € il formato mini, 37,50 il full size

Quantità: 4 g o 8 g

PAO: non specificato

Voto: 8,5