La tecnica dello smalto semipermanente (o soak off) esiste già da qualche anno e la sua formulazione si potrebbe dire a metà strada tra quella di uno smalto tradizionale ed un gel per ricostruzione unghie.
E’ la soluzione che io senza dubbio preferisco per una manicure curata e perfetta.

Come si applica lo smalto semipermanente?

Si stende come un normale smalto poichè la boccetta è dotata del suo pennellino, ma ogni sua passata deve essere catalizzata in lampada UV per 160 secondi come se fosse un gel.
Richiede alcuni passaggi in più rispetto ad uno smalto classico, ma molti in meno del gel.

fornetto uv unghie smalto semipermanente

Quanto dura?

Garantisce ottima tenuta dalle 2 alle 3 settimane e la vasta gamma di colori in commercio permette di cambiare look ogni qualvolta lo si desideri senza stressare troppo le unghie.
Ecco un esempio di smalto semipermanente con ricrescita dopo una ventina di giorni.

ricrescita smalto semipermanente
Qual’è il risultato?

Dona un bellissimo effetto. Risulta brillante, lucido, intenso… dal colore pieno e vibrante. Se non l’hai ancora provato non sai quanto possa essere bello indossarlo senza temere di rovinare la tua manicure.

Nella foto sottostante l’esempio di un bellissimo rosso della Vip gel polish nella colorazione n°4 “Cancun“.


smalto semipermanente rosso vip n 4 makeupinstinct

Come si rimuove?

E’ semplice e sicuro anche nella sua rimozione che può avvenire con una lima, o in alternativa, con del solvente apposito che agisce sulla resina dello smalto semipermanente ammorbidendolo e facilitandone il distacco.

rimozione semipermanente unghie


Per chi è consigliato?

E’ indicato per unghie deboli che necessitano di più resistenza; per coloro che vogliono sentirsi sempre perfette nel dettaglio; per coloro che non hanno tempo di ripassare lo smalto ogni tot giorni per essere sempre a posto; a chi soffre di onicofagia (l’abitudine di mangiarsi le unghie) e per tutte le ragazze il cui lavoro non permette di godersi una manicure curata poichè tende a rovinarsi.


Per chi no?

Non è MAI indicato in caso di infezione ungueale o della pelle circostante, e può essere applicato solo dopo una perfetta guarigione; non è adatto a chi vorrebbe modificare la forma di esse perchè non ha funzione costruttrice ma solo di copertura.

Per tantissime donne è diventato un appuntamento mensile indispensabile per sentirsi più belle ed ovviamente è una tecnica super promossa che consiglio vivamente ed io per prima utilizzo!

smalto semipermanente bordeaux mani e piedi